Astrologia – affinità di coppia dei Pesci con gli altri segni – Capricorno

Per sedurlo lei deve essere fragile.

Ambizioso com’è, il figlio di Saturno evita con cura le donne che potrebbero dargli ombra o semplicemente contraddirlo. E’ invece molto sensibile agli sguardi languidi della romantica nettuniana, specie se lei riesce ad apparirgli come una bambina bisognosa di sostegno e di coccole.

Il Capricorno è il massimo della scalata sociale. Per lui non c’è vetta espugnata che non ne presupponga una nuova da individuare, affrontare, dominare. Sembra divorato da insaziabile ambizione, in realtà questa sua incessante aspirazione a nuovi successi rivela soprattutto il bisogno inconscio di esorcizzare l’insicurezza e il pessimismo che da sempre lo tormentano in segreto.

Ecco perché lavora come un matto, con una resistenza e una capacità di concentrazione superiori a quelle di chiunque altro. Però la sua vita non si esaurisce tutta nel lavoro: anche quando stacca molto tardi, lui ha ancora a disposizione una notevole riserva di energie (non a caso Marte è esaltato nel Capricorno) da impiegare per soddisfare finalmente qualche appetito saturnino rimasto inappagato.

Allora sceglie un buon ristorante per concedersi un ricco pasto a base di cibo e vini di prima qualità. Tanto meglio se, a fargli compagnia, c’è una bella e condiscendente fanciulla con cui concludere degnamente la serata. Però, sia chiaro, lei non deve essere in odor di femminismo: il personale e piuttosto rigido senso gerarchico del Capricorno nutre un’inconciliabile avversione per chi pretenda la parità dei sessi.

Ma non è questo il caso della donna Pesci. Sensibile e in apparenza fragile, lei non si sogna affatto di dare battaglia al Capricorno. Anzi, lo seduce con sguardi languidi e con l’aria remissiva della creatura bisognosa di protezione e sostegno. Proprio quello che ci vuole per lui, che si chiude in se stesso come un riccio se si sente aggredito, ma abbassa disarmato la guardia di fronte alla dolcezza. E allora è capace di rivelare insospettabili risorse di generosità e di indulgenza, a tutto beneficio di chi è riuscito a operare il miracolo.

Se s’innamora della Pesci, la metamorfosi del Capricorno può diventare addirittura strabiliante: basta che lei esprima un desiderio perché lui, con aria solenne e orgogliosa, metta mano al libretto d’assegni e la esaudisca all’istante. Non solo. Se lei fa i capricci, lui la coccola come se fosse una bambina smarrita, e non si arrabbia neppure se lei, assorbita da un sogno nettuniano, si è dimenticata di preparare la cena. La consola, e la porta al ristorante …

Ma poi cosa le chiede in cambio? Che lei continui a essere dolce e comprensiva anche quando sopraggiungono i tetri momenti di pessimismo saturnino, che lo rendono muto e scostante. Quando succede, lei deve sfruttare ogni risorsa dell’intuizione nettuniana per riuscire a rasserenarlo senza assillarlo, a liberarlo dalla depressione pur rispettando il suo bisogno di isolamento.

Difficile? Certo. Soprattutto per la Pesci che, quando qualcosa non va, avrebbe voglia di piangere. E se, in tempi normali, il Capricorno sopporta benevolo qualche lacrimuccia femminea, in momenti d’emergenza saturnina i piagnistei non li regge proprio. E li combatte con un mutismo più ostinato. O, peggio, sbattendo la porta con tutta la forza della sua rabbia compressa e andando alla ricerca di soddisfazioni facili e senza complicazioni. Poi, quando torna, non vuole sentir storie né interrogatori né tantomeno recriminazioni.

Se viene accontentato, tutto si aggiusta nel migliore dei modi, mentre i sensi di colpa saturnini si mettono in moto per ottenere la piena assoluzione. Un lavoro silenzioso che si traduce in doni concreti e attenzioni intime di prim’ordine.

Tutto sommato, visto che la Pesci non è insensibile a questi rimedi, per guadagnarseli può anche fare lo sforzo di ricacciare indietro qualche lacrimuccia guastafeste in presenza del Capricorno. Ma, si sa, piangere da soli dà poche soddisfazioni ed è un’operazione davvero liberatoria solo quando è disponibile un pubblico. Allora ci vorrebbe almeno un’amica disposta ad accorrere immediatamente se la Pesci le lancia il suo disperato sos. Ma sarebbe l’ideale se questa amica si prodigasse anche per aiutare la disorientata nettuniana a non fare tragedie quando, in fondo, non è proprio il caso.

Perché la Pesci deve assolutamente ritrovare il senso delle proporzioni se non vuole perdere il suo Capricorno. E questo sì che sarebbe un guaio perché, paturnie saturnine a parte, lui è l’uomo adatto a lei.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.