Astrologia – Affinità di coppia tra il segno del Toro con gli altri segni – Ariete

Toro-Ariete

Il fuoco che non si spegne.

Una tranquilla venusiana e un impaziente marziano in teoria non stanno affatto bene insieme. In realtà hanno in comune un ardore primaverile dei sentimenti e dei sensi capace di alimentare a lungo un intenso e tenero legame amoroso.

Parecchie malelingue van sostenendo che la donna del Toro è una pigra e una avara. In queste considerazioni un po’ sbrigative, qualcosa di vero c’è. Però le motivazioni di fondo che inducono la venusiana al risparmio sono tanto plausibili da riscattarla completamente. Anche se lei non ha proprio bisogno di simili assoluzioni per salvaguardare il proprio equilibrio psicofisico. Perché è tanto sicura del fatto suo da non scomporsi di fronte agli attacchi di chi pretende di sindacare le sue scelte. Infatti la sua guida spirituale è un istinto di conservazione che contempla, prima di tutto, la stretta osservanza del principio dell’autoconservazione.

E proprio dal questo hanno origine la sua presunta pigrizia e l’altrettanta presunta avarizia. Lei è una che si gode la vita, indipendentemente dalle inevitabili vicissitudini; non solo, ma vuole continuare a goderla il più possibile. Così sta bene attenta a non dilapidare a vanvera il bello e il buono che la sorte le ha elargito.

Il principio vale anche in fatto di denaro e non c’è pericolo che deragli: a spese avventate o superflue lei oppone un dolce ma reciso rifiuto. In compenso, se lei si propone una qualunque forma d’investimento produttivo e duraturo, non esita a impegnarsi fino all’ultimo centesimo e all’ultima stilla d’energia. Perché, come il simbolico animale che rappresenta il segno, lei (a patto che ne valga la pena) sa anche essere un’impareggiabile ruminante di fatica e sacrificio. E lo dimostra soprattutto quando, coinvolta in un valido rapporto affettivo, si sente investita dal ruolo per lei gratificante in assoluto: quello di lume tutelare della vita. Quindi vuole avere un amore che, oltre ad onorare la sua intensa femminilità venusiana, le riconosca quel diritto alla maternità che lei considera irrinunciabile.

A prima vista, una donna così quadrata dovrebbe stare alla larga dall’impulsivo, precipitoso, irruento uomo dell’Ariete. Un tipetto cioè che, al contrario di lei, spesso agisce prima di pensare. Salvo poi lamentarsi e sbraitare quando è ormai troppo tardi per rimediare. Ma, proprio perché sono così diversi, i due possono finire con l’amarsi tanto da diventare indispensabili l’uno all’altro. Complici i rispettivi governatori (Marte per l’Ariete e Venere per il Toro) che esprimono valenze e funzioni opposte e complementari. Senza contare che questi due segni contigui hanno in comune un ardore primaverile molto favorevole allo sbocciare d’intensi legami amorosi.

E così, se solo interviene qualche piccolo aiuto astrale di pianeti veloci in reciproco aspetto armonico, l’amore fra l’uomo dell’Ariete e la donna del Toro può nascere, fiorire e fruttificare senza gravi intoppi. Merito soprattutto di lei che, vigile ma dolcissima, lascia che lui si scateni seguendo gli istinti marziani e focosi che gli sono propri. Ma, allo stesso tempo, tiene ben saldo nelle proprie mani il bandolo di quell’arruffata ma semplice matassa che è l’uomo dell’Ariete.

Così lui, illuso di essere l’incontrastato signore e padrone, non si accorge d’essere stato preso definitivamente al laccio dalla dolce tiranna venusiana.

La Toro, invece di perdere tempo inutile a fronteggiarlo, lo sospinge nella rete di una dipendenza affettiva da cui lui non sa e non vuole districarsi.

Lo cattura con la dolcezza, il sorriso e l’antica arte di prendere l’uomo per la gola. Così, iniziandolo alle gioie della tavola, riesce man mano a smorzare i forsennati ritmi arietini responsabili di tanti guai. Pian piano, lui impara a masticare e sorseggiare con calma, per assaporare le finora sconosciute gioie dei sensi. Una volta appreso il principio, il marziano discepolo della venusiana Toro applica la preziosa lezione anche nell’intimità: seguendo le dolci, lente strategie della compagna, impara a stemperare il fuoco per farlo durare più a lungo. E scopre, felice, un dopo fatto di profonda, appagata pienezza, invece che di solitario e sterile annientamento …

Sottoposto a terapia intensiva di dolci concretezze, senza accorgersene l’Ariete impara a smussare gli spigoli del proprio carattere e a mettere ordine in quel disordinato mosaico che era la sua vita prima d’incontrare la venusiana.

Un pensiero riguardo “Astrologia – Affinità di coppia tra il segno del Toro con gli altri segni – Ariete

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.