L’angolo della Poesia

La nomina del Cappellan – 2

5 Dopo quell poo de citto natural

  che ven de seguit d’ona intermerada,

  vedend sto ambassador del temporal

  che nol gh’ha intorna on’anima che fiada,

  el muda vos, el morbidiss la ciera,

  e el seguita el discors in sta manera.

6 Se poeù anche de prima de parlà con lee

  di vocult gh’avessen gènni de sentì

  quaa hin i obbligazion del so mestee,

  senza fa tante ciaccer, eccoj chi;

  inscì chi voeur stà stà, chi no voeur stà

  el ghe fa grazia a desfesciagh la cà.

7 Punt primm: in quant a l’obbligh de la messa

  o festa o no gh’è mai or fiss de dilla;

  chi è via a servì n’occor che l’abbia pressa;

  i or hin quij che lee la voeur sentilla;

  se je fass stà paraa do, trè, quattr’or,

  amen, pascienza, offrighela al Signor.

8 La messa poeù, s’intend, piuttost curtina…

  on quardoretta, vint minutt al pù:

  do voeult la settimana la dottrina

  per i donzell e per la servitù,

  de sira eemper la soa terza part,

men che al tarroch no ghe callass el quart.

Carlo Porta – continua domani

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.