Ricette tipiche della Campania – Taralli dolci

Famiglia dolci e dessert di media difficoltà. Tempi: 40 minuti per la preparazione più il tempo di lievitazione e 40 minuti per la cottura. Il vino adatto: poiché l’impatto è dichiaratamente dolce per la presenza della glassa, per poi attenuarsi con il sapore dell’impasto; è indicato un vino poco dolce come il Sannio Bianco moderatamente amabile o il Prosecco di Valdobbiadone Dry.

Ingredienti per 24 taralli: farina 500 gr, lievito in polvere 5 gr, uova 6, liquore all’anice 2 dl, buccia di 1 limone verde, burro per la placca, sale.

Ingredienti per la glassa al limone: zucchero a velo 50 gr, qualche goccia di succo di limone.

Preparazione: versate in una ciotola la farina, il lievito, i tuorli delle uova, il liquore all’anice e un pizzico di sale, quindi impastate il tutto prima con le mani, poi con un cucchiaio di legno per circa 10 minuti.

Quando il composto sarà perfettamente liscio e omogeneo, incorporate gli albumi montati a neve ben soda, ottenendo una pasta consistente (se necessario, unite ancora poca farina).

Imburrata una placca. Dividete la pasta formando dei bastoncini, quindi arrotolateli a ciambellina sul piano di lavoro infarinato, schiacciandone bene le estremità per sigillarli. A mano a mano che sono pronti, disponete i taralli sulla placca e lasciateli lievitare per circa 2 ore.

Trascorso questo tempo, passateli in forno preriscaldato a 180° e fateli cuocere per circa 40 minuti. Nel frattempo, preparate una glassa sciogliendo lo zucchero a velo in 1,5 dl di acqua fredda insieme con qualche goccia di succo di limone.

Quando i taralli saranno freddi, stendete sulla loro superficie la glassa e spolverizzateli leggermente con buccia di limone verde grattugiata fine. Aspettate che la glassa si rapprenda e serviteli. Buon appetito.

La ricetta del giorno

Dolce di percoche

Ingredienti: percoche (pesca gialla) 1 kg, zucchero 150 gr, farina 100 gr, 3 uova, latte 3 dl, amaretti, vaniglia, limone, liquore di amaretto 0,5 dl, burro, zucchero a velo.

Esecuzione: lavare le pesche, immergerle per qualche minuto in acqua in ebollizione, scolarle, passarle sotto l’acqua fredda e pelarle.

Eliminare il nocciolo, tagliarle a spicchi, raccoglierli in una ciotola e irrorarli con il succo di limone.

Montare le uova con lo zucchero, unire il liquore, la farina setacciata, gli amaretti sbriciolati e la vaniglia, poi versare il latte a filo e mescolare fino ad ottenere una pastella liscia.

Imburrare e inzuccherare una tortiera, sistemarvi a strati concentrici gli spicchi di percoche e ricoprirli con la pastella preparata.

Cuocere il dolce in forno già caldo a 180° per circa 45 minuti, farlo intiepidire, sformarlo sul piatto di portata e spolverizzarlo di zucchero a velo. Buon appetito.