La ricetta del giorno

Sophia nel ricordarvi di visitare www.lemagiedisophiagrandimarche.com vi augura un buon appetito con

La ricetta del giorno

Cipollata

Ingredienti: cipolle 1 kg, pomodori maturi 500 gr, 2 uova, parmigiano grattugiato, prezzemolo, basilico, menta fresca, pane tostato, olio extra vergine d’oliva, sale, pepe.

Esecuzione: sbucciare le cipolle, affettarle, coprirle di acqua in una ciotola e lasciarle spurgare per un paio d’ore.

Sgocciolarle, metterle in una pentola di coccio con un po’ d’olio, sale, pepe e cuocerle a fuoco molto basso e recipiente coperto per circa un’ora rigirandole spesso.

Aggiungere i pomodori minutamente tagliuzzati, coprire con circa un litro d’acqua e continuare la cottura ancora per un paio d’ore rabboccando ogni tanto l’acqua in modo che la quantità di liquido non diminuisca. Al momento di servire mescolare alla zuppa le uova sbattute con sale, parmigiano ed un trito di erbe aromatiche, poi portare subito in tavola ne recipiente di cottura con i crostini di pane tostato a parte.

Buon appetito.

CHAMPION

CHAMPION – ARTICOLO 213627 – PREZZO LISTINO 140,00 €

OFFERTA 85,40 €

SCOPRI DI PIU’ SU QUESTO E ALTRI ARTICOLI SU www.lemagiedisophiagrandimarche.com

 
Sophia, la mia bellissima nipotina, con le sue magie vi trasporterà in un mondo di shopping pieno delle firme più prestigiose e dai prezzi più bassi. Sophia vi aspetta e vi augura buona navigazione.

MONUMENTI DI NAPOLI

Sophia nel ricordarvi di visitare www.lemagiedisophiagrandimarche.com vi augura un buon

viaggio tra chiese e monumenti di Napoli

PALAZZO CARAFA SANTANGELO

Eretto da Diomede Carafa nel XV secolo, rappresenta la fusione fra lo stile tardo-gotico d’impronta durazzesco-catalana, e quello rinascimentale.

La facciata rivestita da bugne rettangolari conserva il portone ligneo originario con gli stemmi dei Carafa. Nel cortile si nota la testa di cavallo in terracotta, copia di quella in bronzo che Lorenzo il Magnifico regalò al Carafa (attualmente al Museo Archeologico di Napoli).

Nell’Ottocento l’edificio fu acquistato dall’avvocato Santangelo e ne ospitò la ricca collezione artistica.

ADIDAS

ADIDAS – ARTICOLO OZWEGO – PREZZO LISTINO 119,95 €

OFFERTA 99,44 €

SCOPRI DI PIU’ SU QUESTO E ALTRI ARTICOLI SU www.lemagiedisophiagrandimarche.com

www.lemagiedisophiagrandimarche.com
Sophia, la mia bellissima nipotina, con le sue magie vi trasporterà in un mondo di shopping pieno delle firme più prestigiose e dai prezzi più bassi. Sophia vi aspetta e vi augura buona navigazione.

Piccolo oroscopo del giorno

Sophia nel ricordarvi di visitare www.lemagiedisophiagrandimarche.com vi augura un buon

Piccolo oroscopo del giorno

Ariete: siete pieni di forza ed energia;

Toro: avete la testa troppo dura;

Gemelli: attenzione agli affari che vi vengono proposti;

Cancro: non date peso a quello che dicono;

Leone: non impegolatevi in cose non vostre;

Vergine: se manterrete la calma, la spunterete;

Bilancia: qualcuno molto vicino non è stato al vostro fianco;

Scorpione: elettricità attorno a voi;

Sagittario: dovete essere sereni;

Capricorno: attenti a chi vi ronza attorno;

Acquario: dovete rovesciare il vostro modo di vivere;

Pesci: aspettatevi delle belle sorprese.

TIMBERLAND

TIMBERLAND – ARTICOLO  15638JS – PREZZO LISTINO 129,00 € –

 OFFERTA 77,12 €

 SCOPRI DI PIU’ SU QUESTO E ALTRI ARTICOLI SU www.lemagiedisophiagrandimarche.com

www.lemagiedisophiagrandimarche.com

Sophia, la mia bellissima nipotina, con le sue magie vi trasporterà in un mondo di shopping pieno delle firme più prestigiose e dai prezzi più bassi. Sophia vi aspetta e vi augura buona navigazione.

Buon mercoledì 20 ottobre 2021

Sophia nel ricordarvi di visitare www.lemagiedisophiagrandimarche.com vi augura un buon

20 ottobre, giornata internazionale del controllore del traffico aereo

20 Ottobre (ogni 5 anni) Giornata Internazionale della Statistica (A/RES/69/282)

Il Sole sorge alle 7,18 e tramonta alle 18,10

La Luna cala alle 13,46 e si eleva alle 22,54

Il Santo del giorno

  • san Cornelio, centurione;
    • san Capraio, martire;
    • san Sindolfo, eremita;
    • san Vitale, vescovo di Salisburgo;
    • sant’Andrea, detto il Calibita, monaco e martire;
    • sant’Aderaldo, arcidiacono di Troyes;
    • sant’Adelina, prima badessa di Mortain;
    • beato Giacomo Strepa, francescano arcivescovo di Halyč;
    • beato Giacomo Kern, sacerdote premostratense;
    • sant’Irene, vergine e martire.

Irene dal greco “eirene” che significa “pace”.

  • Aude, vide e tace si vuò vivere ‘nsanta pace!
  • Vuò campà libero e beato? Meglio sulo ca male accumpagnato.

San Mauronto

Mauronto dal latino “maurus” cioè “scuro, nero”.

Questo Santo è il Protettore del gioco del pallone.

  • Tanti pezzecate facèttero ‘a carne nera.
  • Dummèneca perdìmmo e lunnerì mettìmmo appièllo.

Sant’Artemio

Artemio dal greo “arti-demes” cioè “dal corpo ben curato”.

  • Fèmmene ‘ncannaccata, marito ‘ncurniciato.
  • Quanno ‘a fèmmena s’accòncia ‘o quarto ‘e coppa, vò affittà chillo ‘e sotta.

Successe … oggi

1318 – viene firmato l’accordo fra Giovanna II e Muzio Attendolo Sforza.

1863 – Inizia le pubblicazioni il giornale “L’Italia” diretto da F. De Sanctis, organo del Gruppo moderato “Associazione Unitaria Costituzionale”

Il proverbio del giorno: o mangi la minestra o salti la finestra.

CARRERA JEANS

CARRERA JEANS – ARTICOLO MURPHY CB_4461 – PREZZO LISTINO 42,00 € –

OFFERTA 25,62 €

SCOPRI DI PIU’ SU QUESTO E ALTRI ARTICOLI SU www.lemagiedisophiagrandimarche.com

www.lemagiedisophiagrandimarche.com
Sophia, la mia bellissima nipotina, con le sue magie vi trasporterà in un mondo di shopping pieno delle firme più prestigiose e dai prezzi più bassi. Sophia vi aspetta e vi augura buona navigazione.

La Favola del Giorno

Sophia si augura che la favola del giorno scelta per voi susciti il vostro interesse e gradimento invitandovi a navigare nel suo sito web di grandi marche www.lemagiedisophiagrandimarche.com

LA FAVOLA DEL GIORNO

Cappuccetto Rosso

C’era una volta in un villaggio una bambina, la più carina che mai si sia veduta; la sua mamma non vedeva che per gli occhi suoi, e la sua nonna non era da meno. La brava donna le aveva fatto fare un cappuccetto rosso: e le stava così bene che tutti ormai la chiamavano Cappuccetto Rosso.

La sua mamma un giorno, avendo fatto delle focacce, quando furono cotte, le disse:

  • Perché non vai a vedere come sta la nonna? M’hanno detto che non si sentiva bene; portale una focaccia e questo vasetto di burro.

Cappuccetto Rosso partì subito per andare dalla nonna, che abitava in un altro paesello. Attraversando un bosco, incontrò quel tipaccio del Lupo, al quale venne una gran voglia di mangiarsela; ma non osava farlo, perché lì nella foresta c’erano alcuni taglialegna. Le chiese dove andava; la povera bambina, non sapendo quant’è pericoloso fermarsi per dare retta a un lupo, gli rispose:

  • Vado a trovare la nonna, e a portarle una focaccia con un vasetto di burro che le manda la mia mamma.
  • Abita molto lontano? – chiese il Lupo.
  • Oh sì, – rispose Cappuccetto Rosso, – sta laggiù, passato quel mulino che si vede da qui, laggiù in fondo, nella prima casetta del paese.
  • Bene! – disse il Lupo, – vengo a trovarla anch’io; prenderò questa strada e tu quella; vedremo chi ci arriva prima!

Il Lupo si mise a correre a più non posso per quella strada, che era la più breve, e la bambina se ne andò pian pianino per la strada più lunga, divertendosi a cogliere nocciole, a correr dietro alle farfalle, e a fare mazzolini con tutti i fiori che trovava per via.

Il lupo non tardò molto ad arrivare alla casa della nonna; eccolo che bussa: toc, toc!

  • Chi è?
  • Sono la vostra nipotina, Cappuccetto Rosso, – disse il Lupo imitandone la voce, – che viene a portarvi una focaccia e un vasetto di burro che vi manda la mia mamma.

La buona nonnina, ch’era a letto perché un poco indisposta, le gridò:

  • Tira il saliscendi e la porta si aprirà!

Il lupo tirò il saliscendi e la porta si aprì. Lui si buttò sulla buona donna e la divorò in un boccone, giacché erano più di tre giorni che non aveva mangiato. Poi richiese la porta e andò a ficcarsi nel letto della nonna, aspettando la venuta di Cappuccetto Rosso. Di lì a poco, eccola che bussa alla porta: toc, toc!

  • Chi è?

Cappuccetto Rosso, che sentì il vocione del Lupo, al principio ebbe paura; ma poi, pensando che la nonna fosse raffreddata, rispose:

  • Sono la vostra nipotina, Cappuccetto Rosso, che viene a portarvi una focaccia e un vasetto di burro che vi manda la mia mamma.

Il Lupo le gridò, addolcendo un poco la voce:

  • Tira il saliscendi e la porta si aprirà!

Cappuccetto Rosso tirò il saliscendi e la porta si aprì. Il Lupo nel vederla entrare, le disse, nascondendosi sotto le coperte:

  • Posa la focaccia e il vasetto di burro sulla madia, e vieni a letto con me.

Cappuccetto rosso si sveste e va a mettersi a letto, e lì fu tutta stupita nel vedere com’era fatta la sua nonna, quando era spogliata; allora le disse:

  • Nonnina mia, che lunghe braccia avete!
  • E’ per abbracciarti meglio, bambina mia!
  • Nonnina mia, che lunghe gambe avete!
  • E’ per correre meglio, bambina mia!
  • Nonnina mia, che orecchie grandi avete!
  • E’ per sentirci meglio, bambina mia!
  • Nonnina mia, che occhioni grandi avete!
  • E’ per vederci meglio, bambina mia!
  • Nonnina mia, che lunghi denti avete!
  • E’ per mangiarti meglio! …

E nel dir così, il perfido Lupo si avventò sulla povera Cappuccetto Rosso e la mangiò.

BIKKEMBERGS

BIKKEMBERGS – ARTICOLO ENRICUS_BABKMO135 – LISTINO 179,00 €

OFFERTA 95,31 €

SCOPRI DI PIU’ SU QUESTO E ALTRI ARTICOLI SU www.lemagiedisophiagrandimarche.com

www.lemagiedisophiagrandimarche.com
Sophia, la mia bellissima nipotina, con le sue magie vi trasporterà in un mondo di shopping pieno delle firme più prestigiose e dai prezzi più bassi. Sophia vi aspetta e vi augura buona navigazione.

SALUTE E BENESSERE

Sophia in questo articolo di salute e benessere vi presenta un prodotto veramente favoloso e vi invita a navigare nel suo sito web di grandi marche www.lemagiedisophiagrandimarche.com

CONTROLLO DEL PESO

Il progresso e la scienza ci hanno fatto scoprire negli ultimi 100 anni quali sono le necessità nutrizionali dell’organismo umano ma, man mano che queste scoperte venivano divulgate, la qualità delle materie prime e dei cibi tradizionali andava scemando e la dieta nelle economie avanzate si è trasformata, incrementando a dismisura le quantità di grassi e carboidrati a scapito di frutta e verdura. Purtroppo la vita frenetica che conduciamo non facilita scelte sane che potrebbero evitare il sovrappeso e l’insorgere di problemi di salute in età avanzata. Oggi sono pochi coloro che, per quanto riguarda dieta, esercizio fisico e stile di vita, riescono ad adottare le misure che la scienza considera necessarie per godere di un benessere ottimale. A ciò si aggiunge spesso lo stress che ci porta a non saper controllare il senso di fame e a mangiare più del necessario, in particolare troppi grassi e carboidrati.

5 Htp No Hunger Plus

Migliora l’umore e controlla la fame. Indicato per diete dimagranti, aiuta il metabolismo energetico e migliora il rapporto massa grassa/massa magra.

Con Griffonia titolata al 98% in 5-HTP
CONTENUTO:
 60 compresse da 500 mg

5-HTP No Hunger Plus aiuta a migliorare l’umore e a controllare la fame nervosa. Grazie alle proprietà dei suoi principi attivi, è utile nelle diete per la perdita di peso.

  • I semi di Griffonia titolati al 98% in 5-HTP,  la radice di Rodiola Rosea ed il Biancospino, sono utili nel controllo del senso di fame e coaudiuvano il normale tono dell’umore. 
  • La Vitamina B6 coadiuva il normale metabolismo energetico e la normale funzione cognitiva.
  • Aiuta ad aumentare i livelli di serotonina, migliorando l’umore.
  • Aiuta a calmare gli attacchi di fame che, molto spesso minano la buona riuscita di un regime dietetico controllato.
  • Migliora il rapporto fra massa grassa e massa magra.

CONTENUTO: 60 compresse da 500 g

COMMENTI

28/09/21, 13:17

Da ilenia giuliano

5 HTP NO HUNGER PLUS

fantastico! consigliatissimo

Modalità d’uso: si consiglia di assumere 2 compresse al giorno con abbondante acqua.

5htp No Hunger PLUS è utile nelle diete per la perdita di peso grazie alle proprietà dei suoi principi attivi:

La Griffonia.
La Griffonia Simplicifolia è una pianta molto nota grazie al suo principio attivo che è il 5-HTP (5-idrossitriptofano) contenuto nei suoi semi.  L’idrossitriptofano (5-HTP) viene sintetizzato dall’organismo grazie all’introduzione per via alimentare di un aminoacido essenziale il Triptofano. La conversione quindi di questo aminoacido in Idrossitriptofano (5-HTP) è fondamentale per la produzione di Serotonina.

5-HTP e Serotonina, come funzionano?
La Serotonina è un ormone importantissimo perchè segnala al cervello quando si ha abbastanza cibo ed è quindi fondamentale nel controllo dell’appetito, ma non solo! Migliora l’umore ed aumenta i livelli di energia rendendo più semplice seguire una dieta od un programma di allenamento, ma non è tutto! 
Una carenza di Serotonina può causare diversi disturbi quali: depressione e stati di ansietà. La Serotonina è importante nel ritmo sonno-veglia, nella regolazione dell’appetito, nella capacità di apprendimento e sulla memoria, sul controllo del dolore, sulle reazioni infiammatorie e persino sulla peristalsi intestinale.
In primo luogo il 5-HTP produce un aumento del livello di serotonina nel sistema nervoso centrale. Nel corso di studi scientifici è stato osservato anche un aumento della concentrazione di altri neurotrasmettitori, quali la melatonina, la dopamina, la noradrenalina e la beta-endorfina, a seguito della somministrazione di 5-HTP per via orale.
Uno studio riportato in Phytoterapy Research (N°19 pgg 148-151 Dr.Akhonzadeh) dimostra l’efficacia dello Zafferano nel migliorare il tono dell’umore con dosaggi di pochi milligrammi al giorno. 

La Cannella
Sono molteplici le proprietà curative di qusta preziosa spezia; oltre ad essere un potente antiossidante, ricco di sali minerali e di vitamine, possiede proprietà ipoglicemizzanti ed ipotensive, non a caso viene consigliata a tutte le persone che soffrono di diabete di tipo 2. Dolce e profumata, la cannella rallenta lo svuotamento gastrico e riduce l’aumento del glucosio nel sangue subito dopo i pasti.

Il Triptofano.
Oltre ad essere un amminoacido chiave nella sintesi proteica, il triptofano rappresenta il punto di partenza per la sintesi di alcune sostanze biologiche, fra cui la Serotonina.

Il Biancospino.
Il biancospino è un arbusto o un piccolo albero molto ramificato, contorto e spinoso, appartenente alla famiglia delle Rosacea. Possiede molteplici proprietà benefiche fra le quali troviamo una discreta azione sedativa a livello centrale, utile soprattutto nei pazienti molto nervosi, nei quali riduce l’emotività, lo stato di tensione e migliora il sonno. Essa sembra dovuta soprattutto ai tannini e ai flavonoidi presenti in questa pianta, poichè è stato dimostrato che essi provocano sedazione e regolano il sonno.

La Rhodiola Rosea.
È una pianta erbacea, comunemente chiamata Rodiola, dalle molteplici proprietà officinali. È Originaria delle zone montuose e fredde della Siberia, del Tibet ed è inoltre presente nelle zone rocciose del Nord Europa. 
Le proprietà della Rodiola sono adattogene ed immunostimolanti, migliora la performance fisica ed intellettuale. È efficace nelle sindromi ansiose e depressive in quanto aumenta i livelli di serotonina cerebrale ed ematica perchè favorisce il trasporto, atttraverso la barriera emato-encefalica del precursore della serotonina il 5-idrossitriptofano.
Contribuisce alla riduzione del peso corporeo in quanto aumenta la mobilizzazione ed il catabolismo lipidico. Aiuta quindi a ridurre il tessuto adiposo contribuendo all’aumento della massa magra. 
L’aumento dei processi lipolitici con produzione di ATP e creatin fosfato (CP), la riduzione della componente grassa a favore dello sviluppo muscolare, favoriscono il potenziamento della performance fisica. I suoi effetti ansiolitici favoriscono il controllo degli attacchi di fame compulsiva di origine ansiosa. 

La Vitamina B6.
È molto importante per il suo ruolo biologico all’interno dell’organismo umano, in quanto svolge molteplici funzioni: partecipa alla sintesi di DNA, RNA e aminoacidi, partecipa alla sintesi e trasformazione in energia di carboidrati, grassi e proteine; partecipa alla produzione di globuli rossi e anticorpi; aiuta il funzionamento del sistema muscolare e nervoso. Contrasta la nausea in gravidanza, i gonfiori mestruali e la comparsa di artrite in menopausa. Dopo i 50 anni viene assorbita con più difficoltà. Influenza il metabolismo della serotonina, la sostanza implicata nei meccanismi che regolano il tono dell’umore, la cui carenza è corresponsabile della depressione. È una vitamina importante per il controllo del peso, mantiene sani i nervi, la pelle, i muscoli, aiuta nella formazione degli anticorpi, utile per la digestione.  

Ingredienti: Agente di carica: Cellulosa Microcristallina, Griffonia (Griffonia simplicifolia (DC.) Baill.) semi e.s. tit. al 98% in 5-HTP, Rodiola (Rhodiola rosea L.) radice e.s. tit. al 3% in salidroside, L-Triptofano, Biancospino (Crataegus monogyna Jacq.) fiori e foglie e.s. tit. 3% in vitexina; Cannella (Cinnamomum Zeylanicum Blume) corteccia e.s. 1/4; Agenti anti-agglomeranti: sali di magnesio degli acidi grassi, biossido di silicio; Vitamina B6 (cloridrato di piridossina).

Tenore degli ingredienti caratterizzanti:
Per dose giornaliera (2 compresse)

  VNR*
Griffonia e.s.   123 mg 
– di cui 5-HTP120 mg 
Rodiola e.s.120 mg 
– di cui Salindroside3,6 mg 
L-Triptofano80 mg 
Biancospino e.s.80 mg 
– di cui Vitexina2,4 mg 
Cannella e.s.80 mg 
Vitamina B61,4 mg    100%

*VNR Valori nutrizionali di riferimento

Avvertenze: Evitare l’assunzione del prodotto in caso di ipersensibilità presunta o accertata verso uno o più dei suoi componenti. Tenere fuori dalla portata dei bambini al di sotto dei 3 anni. Non superare le dosi giornaliere consigliate. Il prodotto non sostituisce una dieta variata. Deve essere utilizzato nell’ambito di una dieta ipocalorica adeguata seguendo uno stile di vita sano con un buon livello di attività fisica. 

Modalità di conservazione: Conservare il prodotto in luogo fresco ed asciutto, lontano da fonti di calore e di luce; la data di fine validità è riferita al prodotto nella confezione integra e ben conservato. Data l’origine naturale degli ingredienti è possibile avere variazioni di colore tra un lotto e l’altro. 

Per saperne di più contattami oppure visita il sito www.dna-solutions.it/cosimosaporito

BODYBOO

BODYBOO – ARTICOLO BB_1025 – PREZZO LISTINO 24,90 €

OFFERTA 12,81 €

SCOPRI DI PIU’ SU QUESTO E ALTRI ARTICOLI SU www.lemagiedisophiagrandimarche.com

www.lemagiedisophiagrandimarche.com
Sophia, la mia bellissima nipotina, con le sue magie vi trasporterà in un mondo di shopping pieno delle firme più prestigiose e dai prezzi più bassi. Sophia vi aspetta e vi augura buona navigazione.

L’ANGOLO DELLA POESIA

Sophia si augura che questa poesia in vernacolo napoletano, che ha scelto per voi oggi, sia di vostro gradimento, e vi invita a navigare nel suo sito web di grandi marche www.lemagiedisophiagrandimarche.com

L’angolo della Poesia

‘O schiattamuorto

Ma che ffa ch’è schiattamuorto?

Nun è n’ommo comm’a n’ato?

Chillo è meglio ‘e n’impiegato,

spusatìllo, siente a mme.

Si t’ ‘o spuse nun te manca

casa, lusso e tiene ancora

chi t’atterra e t’ ‘a faie franca

‘a sta spesa, Carmenè!

Tu nun tiene sti penziere,

comm’ ‘e ttene tanta gente

pirciò vide che piacere,

che furtuna ca può avè!

Mo’ chi more, ‘e chisti tiempe,

e vo’ ‘o carro cu’ ‘e cavalle,

nce vo’ sulo ‘na Sisalle,

Carmenè, pe’ ll’atterrà …

Tu, p’ ‘a smania ‘e sta grandezza

faje n’affare e che vuò cchiù?

Può murì cu’ ‘a cuntentezza,

e murì quanno vuò tu!

                                          (C. Riemma)

ARMANI JEANS

ARMANI JEANS – ARTICOLO 3Y5P53_591ZZ – PREZZO LISTINO 184,00 €

OFFERTA 65,96 €

SCOPRI DI PIU’ SU QUESTO E ALTRI ARTICOLI SU www.lemagiedisophiagrandimarche.com

www.lemagiedisophiagrandimarche.com
Sophia, la mia bellissima nipotina, con le sue magie vi trasporterà in un mondo di shopping pieno delle firme più prestigiose e dai prezzi più bassi. Sophia vi aspetta e vi augura buona navigazione.

SCUOLA DI CUCINA

Sophia vi invita nel suo sito web di grandi marche www.lemagiedisophiagrandimarche.com

SCUOLA DI CUCINA

Istruzioni sul modo di fare il pane.

Nozioni sulle farine.

La buona farina di frumento deve essere molle al tatto, d’un bianco leggermente giallognolo, aderente al dito quando vi si immerge, e rimanere come in pallottoline senza polverizzarsi immediatamente, se viene compressa in certa quantità nel palmo della mano. Quella di seconda qualità, meno bianca, cade in polvere se si comprime fra le dita. E’ d’infima qualità quando ha colore giallo sporco, e vi si vedono come tanti puntini grigi.

Nei paesi dove il frumento costa poco, le famiglie non si servono che di esso per fare il loro pane: ma il più delle volte questo viene fatto col mescolare insieme le farine di frumento e di segale, nella proporzione di un chilo, ed al massimo un chilo e mezzo, di farina di segale per ogni sei chili di farina di frumento. Un tale miscuglio, se fa riuscire più compatto e meno bianco il pane, lo rende anche di un sapore più gradevole per molte persone, e lo mantiene per lungo tempo fresco, senza fargli perdere nulla delle sue proprietà nutritive. Però la farina di segale deve essere sempre di recente macinatura; e ciò si riconosce facilmente per l’odore che ha quasi analogo a quello della mammoletta, odore che perde invecchiando.

In tempo di carestia, si è tentato più volte di panificare insieme con la farina di frumento o di segale quella di granturco, il riso cotto e le patate ridotte in farina; ma queste sostanze non si prestano e non offrono alcun vantaggio reale. Sarà dunque più proficuo il consumare queste derrate nel loro stato naturale, che sciuparle in vari tentativi.

Del lievito

Il lievito, o fermento, è un pezzo di pasta serbata dalla precedente panificazione e composta con le raschiature della madia, che vengono impastate con un poco di acqua fresca ed una piccola quantità di farina in modo da ottenere un insieme alquanto duro ed uniforme. Preparato così, il lievito si conserva in un angolo della madia stessa, coperto da poca farina, od anche in un vaso di terracotta, dopo averlo avvolto in un panno, sino al momento di doverlo adoperare. Il giorno precedente a quello in cui si deve cuocere il pane si ammucchia da una parte della madia la quantità di farina che si vuole panificare; poi si toglie al lievito la crosta che vi si è formata, e si mette il rimanente in un buco praticato apposta nel mezzo della farina medesima; poi con acqua tanto più calda quanto è più fredda la stagione, s’instride e s’impasta col lievito una porzione della farina che la circonda, nella proporzione di un terzo della totalità nell’estate, e della metà nell’inverno, e si lascia il tutto in riposo. La fermentazione che poco dopo comincia, viene eccitata, quando la temperatura è fredda, coprendo la detta pasta con un panno, che, occorrendo, si può prima scaldare. Invece, nella calda stagione, conviene rallentare tale fermentazione, lasciando scoperta la pasta in luogo fresco.

Non si può determinare esattamente la quantità di lievito che occorre per la panificazione, variando a seconda delle farine o della temperatura; ma di solito se ne adopera da 10 a 20 grammi per ogni chilo di farina che si vuole impastare.

Perché la prima porzione di pasta che si sarà formato col lievito e con la parte della farina giunga al grado voluto di fermentazione, ci vogliono nell’estate 4 o 5 ore, e da 8 a 12 nell’inverno. Questa parte così lievitata raddoppia quasi il volume, prendendo una forma gonfia e rotondeggiante, manda un odore vinoso gradevole, diviene elastica, respinge la mano che la preme, e se un pezzetto di essa si getta nell’acqua, vi si vede galleggiare.

Dell’impasto

Al momento di impastare il resto della farina già preparata, si comincia a far sciogliere del sale in poca acqua tiepida (da 5 a 10 grammi di sale per ogni chilo di farina), e con quella si stempera il lievito, aggiungendo poi a poco a poco altr’acqua e nello stesso tempo incorporandovi successivamente tutta la farina, con l’avvertenza di non formare grumi. Ottenuta così una pasta di giusta consistenza, questa viene ben bene manipolata, battuta, compressa con i pugni chiusi, distesa sul fondo della madia, poi ripiegata su se stessa, e così di seguito per 25 o 30 minuti, in modo che tutta quanta riesca assimilata e uniforme. L’impasto non deve essere né lento né precipitoso, ma l’operazione deve essere eseguita regolarmente senza interruzioni.

Compiuto l’impasto, se la stagione è fredda, si lascia riposare per una mezz’ora la pasta sopra una tavola in un luogo con una temperatura mite; nella calda stagione si procede subito alla divisione della pasta stessa, per formare i pani del peso desiderato. Si avverte però che un pane, il quale sia più di tre chili, difficilmente cuoce completamente. Qualunque poi sia la forma che si vuol dare ai pani, cioè tonda, allungata, quadrata o a ciambella, si comincia sempre nel ridurre i pezzi della pasta a guisa di palla, alla quale poi si dà la forma che si vuole, maneggiandoli opportunamente, e spargendo sulla superficie un poco di farina.

Fatti i pani si mettono successivamente sopra una tavola o dentro appositi panieri guarniti di grossa tela e si lasciano per qualche poco esposti all’aria se d’estate, od in vicinanza del forno se d’inverno, tenendoli coperti con tela, perché la pasta abbia tempo di lievitare sufficientemente prima della cottura. La sola esperienza insegna a conoscere il momento in cui il pane può essere messo nel forno.

Si avverte, che quando il pane deve essere composto di farina di frumento o di segale, non si devono impastare insieme queste due farine, ma si incomincerà coll’incorporare il lievito con la farina di frumento e poi s’impasterà quella di segale con l’acqua salata, unendo per ultimo e manipolando insieme i due impasti.

Quando si pesa la pasta prima di formare i pani, si deve ricordare che la cottura fa evaporare una parte notevole dell’umidità, che questa evaporazione riduce di un decimo i pani di 3 chilogrammi, di un ottavo quelli d 2 chilogrammi, di circa un settimo quelli di minor peso, perché più la massa della pasta è voluminosa, meno umidità ne evapora e quindi si ha minor perdita di peso.

Cottura del Pane

Il forno deve essere già caldo al momento opportuno, formati i pani, e intanto che si aspetta che questi abbiano sufficientemente lievitato.

Si adopererà solo legna ben secca, che produca una fiamma limpida senza mandar fumo, o ne mandi ben poco, o le fascine si faranno ardere successivamente ad una per volta su vari punti del forno, perché questo si scaldi ugualmente dappertutto. A misura poi che una fascina avrà bruciato, se ne ritirerà coll’attizzatoio la brace ardente verso la bocca del forno, disponendola ammucchiata ai due lati. Basta far l’esperienza una o due volte per sapere la quantità di legna che occorre per scaldare convenientemente il forno.

Per infornare, si colloca sulla pala spolverizzata di farina, tutti i pani che vi stanno, ed anche uno solo per volta quando sono molto grossi, e dopo averne rapidamente con la mano ricomposto la forma, si accompagnano nell’interno del forno, e vi si lasciano scivolare ritirando prontamente la pala stessa.

Fatto ciò per tutti i pani, si chiede la bocca del forno, e si riapre circa un quarto d’ora dopo, per vigilare la loro cottura, e rimuovere quei pani che avessero bisogno d’essere cambiati di posto.

Bastano ordinariamente mezz’ora o tre quarti d’ora per la cottura dei pani di piccole dimensioni o fatti di pasta più leggera; mentre quelli molto grossi, e di pasta alquanto soda, hanno bisogno di rimanere nel forno circa un’ora e mezza. Generalmente poi il pane riesce meglio se cotto lentamente a moderato calore; perché quando il forno è troppo caldo, la corteccia diviene presto colorita e nell’interno la pasta rimane cruda.

Non si deve mettere in luogo chiuso il pane intanto che è caldo, perché contrarrebbe facilmente cattivo sapore e potrebbe anche ammuffire quando si dovesse serbarlo per parecchi giorni. Si avrà dunque cura, dopo che è stato ritirato dal forno, di esporlo all’aria libera sopra una tavola, lasciandovelo sino a che sia completamente raffreddato.

ARMANI EXCHANGE

ARMANI EXCHANGE – ARTICOLO 3ZYA05_YNBNZ – PREZZO LISTINO 174,00

OFFERTA 80,70 €

SCOPRI DI PIU’ SU QUESTO E ALTRI ARTICOLI SU www.lemagiedisophiagrandimarche.com

www.lemagiedisophiagrandimarche.com
Sophia, la mia bellissima nipotina, con le sue magie vi trasporterà in un mondo di shopping pieno delle firme più prestigiose e dai prezzi più bassi. Sophia vi aspetta e vi augura buona navigazione.

SALUTE E BENESSERE

Sophia nel ricordarvi di visitare www.lemagiedisophiagrandimarche.com vi augura una buona salute con le piante officinali

SALUTE E BENESSERE

PIANTE OFFICINALI E INTEGRATORI NATURALI

PIANTE OFFICINALI

GUARANA’

Paullinia sorbillis – parti usate: pasta di semi

In Brasile il guaranà è usato per la preparazione di bevande stimolanti e toniche che vengono consumate in gran quantità.

Esso è ricco di caffeina (sempre combinata con l’acido tannico), tannino, catehina e colina.

In fitoterapia si sfrutta l’effetto antifatica e nervino del prodotto: il suo potere stimolante è da due a cinque volte superiore al caffè stesso.

Di notevole interesse è l’impiego del prodotto come astringente intestinale il cui effetto è da attribuirsi ad un tannino amorfo contenuto nei semi.

Coadiuvante tradizionale per:

gli stati di affaticamento, l’astenia ed il miglioramento del rendimento nell’attività sportiva; l’aumento della capacità di concentrazione mentale; l’aumento della capacità di resistenza agli stimoli dell’appetito durante le diete dimagranti.

VERSACE JEANS

VERSACE JEANS – ARTICOLO 71VA4BZ1_71588 – PREZZO LISTINO 146,00 €

OFFERTA 128,10 €

SCOPRI DI PIU’ SU QUESTO E ALTRI ARTICOLI SU www.lemagiedisophiagrandimarche.com

www.lemagiedisophiagrandimarche.com
Sophia, la mia bellissima nipotina, con le sue magie vi trasporterà in un mondo di shopping pieno delle firme più prestigiose e dai prezzi più bassi. Sophia vi aspetta e vi augura buona navigazione.

La ricetta del giorno

Sophia nel ricordarvi di visitare www.lemagiedisophiagrandimarche.com vi augura un buon appetito con

La ricetta del giorno

Torta di cachi

Ingredienti: farina 400 gr, cachi 1 kg, amaretti 100 gr, mandorle tritate 50 gr, noci tritate 100 gr, fichi secchi 200 gr, misto di canditi a dadini 100 gr, uva passa 100 gr, cacao 60 gr, 2 bustine di lievito in polvere, 1 limone, rum, burro, zucchero a velo.

Esecuzione: mettere a bagno l’uva passa nel rum. Sbucciare i cachi, raccogliere la polpa in una ciotola e ridurla in poltiglia. Incorporare lo zucchero, la farina setacciata con il lievito in polvere, lo zucchero, l’uva passa con il rum, noci e mandorle tritate, gli amaretti sminuzzati, i fichi tagliuzzati, il cacao, la scorza grattugiata del limone e mescolare con cura il composto.

Versarlo in una tortiera a cerniera di 28-30 cm di diametro ben imburrata e infarinata. Spargere sulla superficie i dadini di canditi e qualche gheriglio di noce tenuto da parte.

Cuocere la torta a 180° per oltre mezz’ora, verificando la cottura con uno stecchino che, infilato al centro, dovrà uscirne asciutto. Sformare la torta su un piatto da portata e spolverizzarla con zucchero a velo.

Buon appetito

ALESSANDRO DELL’ACQUA

ALESSANDRO DELL’ACQUA – ARTICOLO AD 6011 – PREZZO LISTINO 290,00 €

OFFERTA 84,40 €

www.lemagiedisophiagrandimarche.com
Sophia, la mia bellissima nipotina, con le sue magie vi trasporterà in un mondo di shopping pieno delle firme più prestigiose e dai prezzi più bassi. Sophia vi aspetta e vi augura buona navigazione.